giovedì 27 settembre 2012

Il Potere della Mente: Iniziamo dalla Memoria

Sai che potresti velocizzare enormemente il tuo processo di apprendimento? Sai che potresti imparare e ricordare a distanza di anni con facilità tutto quello che vuoi, solo cambiando il modo in cui lo memorizzi? Molto spesso ci capita di trovarci leggere lunghi scritti e libri interessanti, ma una volta letti quanto ci rimane a distanza di tempo? Come la nostra mente elabora e ricorda le informazioni che raccoglie?

Proviamo di andare a dare una risposta insieme a tutto questo. Ho trovato una cosa che mi piacerebbe vedessi; questo è il cono dell'apprendimento:


Devi sapere, che il nostro cervello viene continuamente bombardato da miliardi di informazioni, ma la maggior parte di esse vengono dimenticate.
Alle volte, immagino ti capiti di non ricordarti o di farti sfuggire qualcosa. Ebbene dopo diversi studi, esperti del settore sono arrivati a stilare questo Cono dell'Apprendimento, uno schema che riassume quante più informazioni la nostra mente raccoglie dall'esterno e assimila nel tempo.

Il termine "Cono" deriva dalla disposizione del diagramma, ci sono situazioni che lasciano nella nostra memoria, a distanza di tempo ricordi diversi, più o meno impressi, alcuni eventi ci permettono di assimilare più informazioni e altri di meno.

Esistono 2 grandi aree che interessano il coinvolgimento mentale di un individuo, un'area definita Attiva e una definita Passiva.

Nell'area Passiva la nostra mente apprende meno dati, quando ti ritrovi in queste situazioni, ad esempio mentre stai leggendo un libro partecipano all'azione pochi dei tuoi sensi; alle volte uno soltanto, di conseguenza tendi a ricordare poco, e nel lungo periodo le informazioni si disperdono. Contrariamente, se ti ritrovi nell'area Attiva partecipi in prima persona ad un avvenimento, la tua mente è intensamente impegnata a sostenerti e a suggerirti le mosse da intraprendere, più di un senso prendono parte all'evento, per questo ricordi vivamente e nei dettagli l'evento anche dopo un lungo periodo.

Più l'evento è carico emozionalmente, ti fa vivere situazioni o particolari che non hai mai provato, e più rimarrà impresso nella tua memoria

Sull'argometo Mernte e Memoria, ho trovato un libro appena uscito e scritto da Tony Buzan, uno dei maggiori esperti mondiali in materia.

A proposito lui rivela: il nostro cervello è una macchina meravigliosa in grado di immagazzinare autonomamente miliardi di dati pronti per essere usati. Il segreto è imparare ad acquisire e a sistemare le nozioni così da potervi accedere subito, anche a distanza di tempo.

Il libro in questione di cui parlo è:

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Usiamo la Memoria di Tony Buzan

Di Tony ho già letto un libro, "mappe mentali", un libro che ha cambiato il mio modo di studiare e grazie al quale ho aumentato enormemente il mio ricordo.

Quest'ultimo mi ha colpito particolarmente perchè approfondisce temi come:

  •  Aumentare in modo sbalorditivo la tua capacità di ricordare
  •  Tenere a mente nomi, date, numeri, discorsi, libri interi
  •  Accedere in qualsiasi momento a dati memorizzati anche molto tempo fa
  •  Accrescere il tuo QI
  •  Pensare in maniera più creativa
  •  Ricordare nei dettagli i tuoi sogni notturni
  •  Avere successo in tutti gli ambiti della tua vita
Il sapere è potere! Questa frase la ripeto molto spesso e più so più voglio saperne, e aumentare enormemente il mio ricordo e la mia memoria non mi dispiace, nonostante abbia già fatto diversi studi su questo, penso che un libro come questo possa aiutarmi a condensare e cansigliarmi nozioni nuove e sicuramente utili. 
Per ora ho deciso di leggerlo, magari ti terrò informato una volta letto.

Un abbraccio e buon fine settimana :)

5 commenti:

  1. Molto interessante, non avevo mai visto il cono dell'apprendimento.

    La nostra mente è formidabile, pensa che anche se non ci ricordiamo di qualcosa consciamente, è possibile che nell'inconscio ci siano quei ricordi e che vengano elaborati per farci compiere azioni in base ad essi, anche se non ce ne accorgiamo.

    Il cono dell'apprendimento dovrebbe essere preso più in considerazione dalle scuole e dai metodi di educazione. A mio avviso bisognerebbe passare da un'educazione passiva ad una attiva, che è molto più efficace e piacevole!

    Un saluto,
    Matteo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Matteo, sono d'accordo con te, abbiamo un enorme potenziale che mal sfruttato e per di più in un modo sbagliato.

      Io per questo oltre a scrivere su questo blog, mi sto impegnando a divulgarlo con un club. Eccolo qua www.cashflowclubbologna.com, facci un salto e dimmi cosa ne pensi.

      A presto,
      Alessandro

      Elimina
    2. Ho visto il club e complimenti per l'iniziativa! Avere un'educazione finanziaria adeguata è la base per gestire il proprio denaro nel migliore dei modi.

      Elimina
    3. Bella la presentazione di Robert Kiyosaki, dovevo proprio leggere il libro Padre Ricco Padre Povero in questo periodo.

      Elimina
  2. Spesso uso una tabella simile per le mie presentazioni, specialmente quando voglio mostrare l'importanza gerarchica di alcuni indicatori. Posso consigliarlo https://poweredtemplate.com/it/powerpoint-diagrams-charts/index.html, se il solito tipo di diagrammi ti tira e vuoi provare qualcosa di nuovo.

    RispondiElimina